Roma 2003 | Intersteno Italy | Internet contest
 
 


15 luglio

16 luglio

17 luglio

18 luglio

19 luglio

20 luglio




INTERSTENO ROMA 2003
NUOVO PRIMATO MONDIALE
DI VELOCITA’ ALLA TASTIERA

Di Paolo A. Paganini

Ultime battute, prima della fine dei lavori congressuali di Intersteno Roma 2003. La mattinata di ieri ha visto salire sul palco dei relatori Francesco Aliprandi, Presidente di sezione della Corte d’Appello di Venezia, figlio dell’indimenticato Giuseppe Aliprandi, storico della stenografia.

Il giudice Aliprandi, non dimenticando di ricordare giustamente la figura paterna, ha elogiato l’insostituibile apporto professionale degli stenotipisti nelle aule giudiziarie, che ora una improvvida decisione del Ministro della Giustizia, per motivi di economia, ha deciso di sopprimere, per tornare al resoconto riassuntivo. “Sarà necessario e urgente porre rimedio, per garantire il buon funzionamento della Giustizia”.

Della stessa opinione è stata Elena Faticoni, in rappresentanza della FENIR, Federazione nazionale delle imprese di resocontazione. Ci sono circa seimila resocontisti che rischiano, da settembre, di rimanere senza lavoro, con grave danno sia per questi professionisti sia per il buon funzionamento della Giustizia.

Quindi Bob Bakva ha parlato della diffusione del lavoro in tempo reale e sottotitolazione in Internet, qui rappresentando la ProCat, specializzata nel fornire, chiavi in mano, servizi per le più disparate categorie professionali.

Matar Diop ha portato la propria esperienza di resocontazione per il tribunale delle Nazioni Unite in Arusha, Rwanda, lanciando un appello a quanti desiderino lavorare in questo ambito. Sono sotto organico e accettano domande di assunzione.

Infine Adriana Fonseca ha fornito un ampio quadro del lavoro della Federazione ibero-americana, che raggruppa varie associazioni professionali, dall’Argentina al Brasile, al Cile, all’Uruguai.

La mattinata si è conclusa con un Forum, durante il quale un rappresentante del giornalismo italiano ha auspicato che, in futuro, venga maggiormente presa in considerazione, nell’ambito dei dibattiti e dei lavori congressuali, anche i problemi legati ai giornalisti stenografi.

Si è quindi dichiarato chiuso il 44° Congresso dell’Intersteno, al quale hanno partecipato 532 delegati di 31 nazioni, provenienti da tutto il mondo, dall’Australia, dagli Stati Uniti, dal Giappone, da quasi tutti i Paesi europei. Si è trattato di una vera Onu della scrittura, che ha visto i suoi momenti più entusiasmanti e spettacolari nelle diverse gare in programma.

A conclusione di questa “sei giorni” della scrittura veloce e della ripresa del parlato in tutte le sue variegate applicazioni, le attese premiazioni, allo Sheraton Roma, all’Eur, ieri sabato pomeriggio hanno festosamente celebrato questa internazionale vetrina della multimedialità.

A questo punto, nel concludere anche la nostra fatica, diciamo subito che si sono registrate prestazioni semplicemente incredibili, di cui almeno daremo i risultati più importanti.

Helena Matsouskova, della Repubblica Ceca, ha conseguito il nuovo primato mondiale nella velocità alla tastiera (quella che una volta veniva chiamata velocità dattilografica). È riuscita a scrivere per trenta minuti ben 955,10 battute al minuto, praticamente senza errori. Si pensi di dover scrivere a mano l’equivalente di più di 160 parole al minuto. Una prestazione incredibile, che probabilmente resisterà per molto tempo.

Nella stessa gara, categoria “junior”, il tedesco Peter Dudziak, giovane promessa della velocità a livelli mondiali, ha vinto a sua volta il primo premio, totalizzando ben 734,83 battute al minuto, quasi senza errori.

La velocità stenografica manuale è stata vinta, invece, dall’ungherese Eva Lestàr, con 414 sillabe al minuto.

La gara si stenotipia (stenografia a macchina) è stata vinta dallo spagnolo Javier Nunez Hidalgo, con 480 sillabe al minuto, mentre l’italiana Simona Centurioni si è piazzata al quarto posto con 380 sillabe al minuto.

Con la tecnica del riconoscimento vocale, la palma è toccata all’italiano Fabrizio Gaetano Verruso, con 380 sillabe al minuto.

Nella gara di stenografia multilingue, si è piazzato al primo posto Niklas Varisto, della Finlandia, che ha dimostrato l’incredibile capacità di stenografare in ben undici lingue!

Sabato 19 luglio
  Resocontazione ed E-Justice
09:00-09:20
Francesco Aliprandi Presidente di sezione della Corte d'Appello di Venezia.ourt of Venice La resocontazione giudiziaria: il punto di vista del Giudice.
09:20-09:40
Elena Faticoni Fenir L'esperienza italiana nella resocontazione giudiziaria.
09:40-10:00
Bob Bakva ProCat Webcasting in realtime e sottotitolazione.
10:00-10:20
Matar Diop UN-ICTR Esperienza di resocontazione per il tribunale delle Nazioni Unite in Arusha/Rwanda.
10:20-10:40
Adriana Fonseca Ibero-Am. Fed. of Stenogr. Associati Presentazione della federazione Ibero-Americana di associazioni stenografiche.
10:40-11:00
Conclusioni sulle Conferenze ed i Wordshops.
  Intervallo
11:20-12:30
Forum:
Il nostro contributo al progresso dell'Intersteno. Attività ed organizzazione.

14:00 Riunione del Comitato Centrale
15:00 Assemblea generale straordinaria
16:30 Cerimonia di chiusura e premiazione.
20:30 Cena di gala: "Arrivederci Roma" presso hotel Sheraton


Contents copyrighted © by Gian Paolo Trivulzio except where otherwise noted.
Interface entirely developed and copyrighted © 2002-2022.
All rights reserved.
In loving memory of Gian Paolo Trivulzio.